• 10976 La Bregaglia a geografia variabile
  • 10954 SCOUT DEL MOESANO - Si ricomincia ...
Fuori regione
venerdì 24 giugno 2016.
Comunicato del Governo del 23 giugno 2016

Nella sua più recente seduta, il Governo grigionese ha deciso di integrare il tema dell’energia eolica nel piano direttore cantonale. Ha inoltre emanato la revisione parziale dell’ordinanza relativa alla protezione dei minori e degli adulti e ha approvato il progetto generale "Waldbau 2016".

Integrazione del piano direttore cantonale nel settore dell’energia eolica
Il Governo grigionese ha deciso di integrare il tema dell’energia eolica nel piano direttore cantonale. A seguito dell’abbandono dell’energia nucleare deciso dal Consiglio federale e dal Parlamento, il pieno sfruttamento del potenziale delle energie rinnovabili acquisisce una considerevole importanza a livello politico e sociale. Si deve ritenere che l’energia eolica prenderà ulteriormente piede in Svizzera e anche nei Grigioni. Le conseguenze sulla natura e sul paesaggio, così come il crescente interesse per lo sfruttamento dell’energia eolica nei Grigioni, richiedono principi pianificatori vincolanti. Per questa ragione, il settore dell’energia eolica viene integrato nel piano direttore cantonale e le linee guida esistenti vengono aggiornate. Vengono tra l’altro stabiliti in modo vincolante i requisiti generali alla pianificazione di impianti eolici nonché i passi procedurali determinanti. In considerazione degli effetti prevalentemente regionali degli impianti eolici, i relativi siti vengono determinati in modo concreto non nel piano direttore cantonale, bensì nei piani direttori regionali.
Il piano direttore cantonale completato viene ora sottoposto alla Confederazione per approvazione.

Nuova professione federale di impiegato/a in comunicazione alberghiera
La professione di "impiegato/a d’albergo e di ristorazione" finora insegnata nei Grigioni sulla base di un regolamento cantonale viene sostituita da un ciclo di formazione regolamentato a livello federale. La Confederazione prevede di porre in vigore la corrispondente ordinanza in materia di formazione relativa alla professione "impiegato/a in comunicazione alberghiera" con effetto al 1° gennaio 2017. L’intenzione è quella di proporre la formazione nei Grigioni a partire dall’estate 2017.
Il Governo grigionese è disposto ad affidare la nuova formazione alla Scuola specializzata per l’industria alberghiera dei Grigioni, sotto la responsabilità della Swiss Scool of Tourism and Hospitality (SSTH). La SSTH ha sempre manifestato nei confronti del Cantone il proprio grande interesse a poter fornire la parte scolastica della nuova professione mediante un mandato di prestazioni cantonale.

Revisione parziale dell’ordinanza relativa alla protezione dei minori e degli adulti (OPMinA)
Il Governo ha emanato la revisione parziale dell’ordinanza relativa alla protezione dei minori e degli adulti (OPMinA). Dopo oltre tre anni di esperienza si procede ad alcune ottimizzazioni concernenti le competenze e le procedure.
Il 1° gennaio 2013 è entrata in vigore la revisione parziale del Codice civile svizzero (CC) concernente la protezione degli adulti, il diritto delle persone e il diritto della filiazione. Con questa modifica, il diritto tutorio è stato sottoposto a radicale revisione e adattato alle situazioni e ai requisiti odierni. A livello cantonale le modifiche sono state attuate tramite una revisione parziale della legge d’introduzione del CC nonché con l’emanazione di diverse ordinanze. La principale novità era costituita dalla creazione di cinque autorità cantonali di protezione dei minori e degli adulti.
Le prime esperienze raccolte con il nuovo diritto in materia di protezione dei minori e degli adulti hanno evidenziato una determinata necessità di adeguamento. Con la revisione parziale dell’OPMinA si intende da un lato precisare posizione e funzione della direzione dell’APMA. D’altro lato viene sottoposta a revisione la regolamentazione dei costi, in particolare con riguardo alle spese procedurali e ai costi delle misure.

Progetti generali per la selvicoltura
Il Governo approva il progetto generale "Waldbau 2016" con costi complessivi di 23,8 milioni di franchi. Il progetto è stato elaborato in collaborazione con circa 200 proprietari pubblici e privati di boschi. Su una superficie complessiva di 260 ettari viene conservato il bosco di protezione, promossa la biodiversità e curato il bosco giovane. Inoltre, si procederà al taglio di legname in zone difficilmente accessibili. Il finanziamento avviene con mezzi della Confederazione, del Cantone e dei proprietari di boschi interessati.

top

Non è possibile o non è facile mutare col ragionamento ciò che da molto tempo si è impresso nel carattere.

Aristotele

 
Sponsors