• 11208 Almanacco del Grigioni Italiano 2018
  • 11205 Gerry Mottis - Terra bruciata
  • 11192 Mosconi sul sofà 4
  • 11083 Tracce del passato? No! Tracce del futuro?
  • 10954 SCOUT DEL MOESANO - Si ricomincia ...
Regionale
martedì 5 luglio 2016.
Informazioni e precisazioni in merito al progetto Ricucitura di Roveredo

Lo scorso 16 giugno il municipio di Roveredo ha avuto il piacere di presentare il progetto della Ricucitura del centro di Roveredo. La serata ha avuto un ottimo successo di partecipazione e di sostegno. Nei giorni successivi sono apparsi su Facebook e altri media alcuni scritti e osservazioni che fanno emergere la mancanza di informazioni dettagliate. Tra i promotori degli interventi spicca in modo particolare il nome di Gabriele Bertossa.
In qualità di sindaco, essendo pure stato chiamato in causa personalmente, ci tengo a fornire alcune precisazioni sui dubbi sorti.
Ad inizio ottobre era stata trasmessa ai progettisti/investitori la documentazione di concorso per la scelta di un investitore e, Bertossa Gabriele, era uno dei sei concorrenti invitati. Purtroppo il progetto di Bertossa e la sua offerta finanziaria non sono mai giunti alle autorità comunali. Posso comprendere la sua delusione, non essendo riuscito nell’esercizio, tuttavia mi sorprendono le inesattezze e la mancanza di concretezza delle sue affermazioni, le quali dimostrano una grande superficialità ed una grande mancanza di professionalità nei contenuti. Ricordo inoltre che il municipio, per la scelta del progetto, si è affidato ad un gruppo di specialisti, in particolare due architetti, un urbanista, un ingegnere. Il verdetto degli esperti è estremamente chiaro e segnala in modo unanime la straordinarietà della qualità urbanistica e architettonica del progetto scelto.
Per quanto attiene gli aspetti finanziari, è importante chiarire che, contrariamente a quanto affermato da alcuni sui social media, l’investitore non ha offerto al Comune solo 600 mila franchi per l’intero sedime di ca. 10’000 m2. Sulla base delle valutazioni del progetto di massima il terreno verrà infatti ceduto ad un prezzo di ca. 800.- fr./m2, vale a dire per un valore complessivo di ca. 8 milioni di franchi che l’investitore finanzierà in parte in contanti (ca. 600 mila franchi), in parte con l’edificazione di varie opere e più precisamente:
• piazza al Sant, piazza Malcanton e la strada di quartiere che le collega, comprese tutte le sottostrutture (fognatura, acqua potabile, ecc.), che rimarranno di proprietà del Comune
• ca. 80 posteggi riservati ad uso pubblico nell’autosilo sotterraneo
• lo spazio interamente urbanizzato all’interno del nucleo privato edificato e che verrà messo a disposizione della comunità con un diritto di usufrutto. Infine, in merito al futuro parco in zona Mondan di ca. 6’000 m2, preciso che esso sarà di proprietà del Comune e adibito a scopi ricreativi e culturali, in base a quanto previsto dalla pianificazione locale approvata in votazione popolare nel 2014.
Nelle prossime settimane il Municipio avrà modo di trasmettere alla popolazione altri dettagli relativi a questo importantissimo progetto, ma tengo a segnalare che il Municipio resta volentieri a disposizione della popolazione per rispondere ad eventuali domande, fornire delucidazioni o semplicemente per visionare la documentazione di dettaglio del progetto, affinché l’informazione sia corretta e precisa.
Alessandro Manzoni, sindaco di Roveredo.

top

Pensa sempre a quanto è lungo l’inverno.

Marco Porcio Catone (il Censore)

 
Sponsors