• 11208 Almanacco del Grigioni Italiano 2018
  • 11205 Gerry Mottis - Terra bruciata
  • 11192 Mosconi sul sofà 4
  • 11083 Tracce del passato? No! Tracce del futuro?
  • 10954 SCOUT DEL MOESANO - Si ricomincia ...
Fuori regione
lunedì 22 agosto 2016.
Olimpiadi di Rio: 160 000 visitatori alla House of Switzerland

Presenza Svizzera, unità del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE), stila un bilancio intermedio decisamente positivo per la House of Switzerland ai Giochi olimpici di Rio de Janeiro, che ha visto un grande afflusso di pubblico e suscitato una vasta eco nei media. Per la prima volta rimarrà aperta anche durante i Giochi paralimpici.

Nicolas Bideau, ambasciatore e capo di Presenza Svizzera, si dichiara soddisfatto del successo della House of Switzerland a Rio de Janeiro: «Non ho mai visto niente di simile: la nostra Casa Svizzera è stata letteralmente presa d’assalto dal pubblico e dai media. Diventando uno dei posti di tendenza di Rio durante le Olimpiadi, abbiamo potuto sfoggiare non soltanto la qualità dei nostri atleti ma anche la forza dei nostri prodotti e i nostri valori, in una cornice festosa. La Svizzera olimpica a Rio ha sicuramente centrato i suoi obiettivi, sul piano sportivo come su quello del marketing».

Su una trentina di case nazionali dei Giochi olimpici, la House of Switzerland era una delle poche aperte al pubblico e creata di punto in bianco per l’avvenimento. Dal 1° agosto, giorno della sua inaugurazione, la House of Switzerland è diventata una grande attrazione sulla «Lagoa», il lago situato tra le spiagge di Copacabana e Ipanema, registrando la visita di oltre 500’000 persone, di cui 160’000 hanno preso parte alle attività proposte. Particolarmente apprezzati sono la pista di ghiaccio artificiale, che funziona senza acqua né elettricità e quindi rappresenta non solo un frammento della tradizione svizzera degli sport invernali ma anche lo spirito d’innovazione del nostro Paese; le attrazioni ideate da Svizzera Turismo, ovvero la palla di neve gigante, la telecabina e la ferrovia di montagna, e infine la pista da corsa del cronometrista ufficiale Omega, per la proverbiale precisione svizzera. Anche gli atelier sulla cioccolata proposti dalla colonia svizzera di Nova Friburgo e il ristorante svizzero sono stati presi d’assalto: sono state servite 11 000 porzioni di formaggio, 15 000 salsicce, due tonnellate di patate e 1500 bottiglie di vino svizzero, soprattutto chasselas. Infine il negozio della House of Switzerland ha venduto 10 000 articoli agli avventori.

Secondo un sondaggio presso il pubblico, il 99 per cento dei visitatori raccomanda una visita alla House of Switzerland e il 66 per cento ha dichiarato di voler tornare una seconda volta. I visitatori hanno approfondito la propria conoscenza della Svizzera, in particolare sul piano dell’offerta gastronomica, del turismo e dell’innovazione, entrando anche in contatto con il senso dell’umorismo e l’atteggiamento cool degli Svizzeri. I vari eventi artistici, in particolare quello di Marc Sway durante la settimana d’inaugurazione, come pure il concerto a sorpresa di Bastian Baker, hanno permesso di dare risalto alla Svizzera anche sotto il profilo culturale.

La House of Switzerland gode di grande popolarità non solo presso il pubblico brasiliano bensì anche tra i media locali e internazionali che, con i loro 700 contributi, hanno riferito della Casa e dei suoi contenuti dandole molta notorietà.

I punti salienti delle due settimane olimpiche sono stati i festeggiamenti per le 6 medaglie degli sportivi e delle sportive svizzeri, organizzati in collaborazione con Swiss Olympic. Oltre a questi festeggiamenti, durante i Giochi hanno sostato presso la House of Switzerland anche numerosi atleti, accompagnati dalle loro famiglie e dai loro sostenitori. «Siamo molto contenti che la House of Switzerland abbia riscontrato tanto successo tra gli atleti: ci stava a cuore offrire loro un villaggio svizzero, oltre al villaggio olimpico. Ora non vediamo l’ora di accogliere alla House of Switzerland anche gli atleti e i visitatori dei Giochi paralimpici», ha dichiarato Nicolas Bideau. Al momento dell’apertura delle Paralimpiadi sarà presente il consigliere federale Alain Berset, che succederà alle visite del presidente della Confederazione Johann N. Schneider-Ammann e del consigliere federale Guy Parmelin.

La House of Switzerland alle Olimpiadi estive di Rio de Janeiro rappresenta lo zenit di una campagna di comunicazione di due anni in Brasile per consolidare l’immagine della Svizzera in modo durevole e per promuovere la competitività in campo economico, scientifico, turistico e culturale in modo attraente ed incisivo. La House of Switzerland ha potuto contare sulla sponsorizzazione di vari partner pubblici e privati che possono sfruttare i suoi spazi per organizzare conferenze stampa, ricevimenti e incontri ad alto livello. La House of Switzerland rimarrà aperta ininterrottamente fino al 18 settembre 2016.

top

Pensa sempre a quanto è lungo l’inverno.

Marco Porcio Catone (il Censore)

 
Sponsors