• 10976 La Bregaglia a geografia variabile
  • 10973 Crypto Economy
  • 10954 SCOUT DEL MOESANO - Si ricomincia ...
Fuori regione
giovedì 1 settembre 2016.
Comunicato del Governo del 1° settembre 2016

Il Governo pone in vigore la legge cantonale sulla trasparenza con effetto al 1° novembre 2016. Prende inoltre posizione sui nuovi modelli di finanziamento per le scuole universitarie professionali e per le scuole universitarie e approva la concessione e il progetto per la centrale idroelettrica Aua da Mulegn.

Legge cantonale sulla trasparenza in vigore dal 1° novembre 2016
Il Governo pone in vigore con effetto al 1° novembre 2016 la legge cantonale sulla trasparenza (LCTras), dopo che si è rinunciato a lanciare un referendum contro la nuova legge approvata in aprile dal Gran Consiglio.
Il campo di applicazione della legge sul principio di trasparenza (LCTras) è limitato al livello cantonale. Il principio di trasparenza vale in linea di principio per le autorità, le amministrazioni e le commissioni del Cantone e per enti cantonali di diritto pubblico, istituti e fondazioni. Le eccezioni sono disciplinate dalla legge. Di queste fanno parte in particolare i fornitori di prestazioni in campo sanitario e sociale (come l’Ospedale cantonale dei Grigioni, i Servizi psichiatrici dei Grigioni o l’Istituto delle assicurazioni sociali), le strutture esposte a una concorrenza economica (come ad esempio la Ferrovia retica o la Banca cantonale grigione) nonché le autorità giudiziarie nell’ambito dell’amministrazione della giustizia. Rimane escluso anche l’accesso alla documentazione di commissioni di controllo, di vigilanza e d’inchiesta del Gran Consiglio.
Il principio di trasparenza garantisce a ogni persona, indipendentemente da età, nazionalità e domicilio, un diritto di accedere a documenti ufficiali. L’accesso può essere negato solo quando è previsto dalla legge o se interessi pubblici o privati preponderanti richiedono che venga mantenuto il segreto. Se una domanda di accesso viene respinta, si possono adire le vie legali. Una domanda di accesso a documenti ufficiali deve essere inoltrata per iscritto all’autorità competente. La domanda non necessita di motivazioni, deve tuttavia definire in modo sufficientemente preciso il documento ufficiale desiderato. Se l’evasione di una domanda richiede molto lavoro, viene riscosso un emolumento. Per il resto, l’accesso è gratuito.
Presso la Cancelleria dello Stato verrà istituito un "servizio specializzato per il principio di trasparenza", il cui compito principale sarà sostenere e consigliare le autorità per quanto concerne l’applicazione della legge sulla trasparenza. In ottobre, sul sito internet del Servizio specializzato saranno disponibili altre informazioni e documentazione, destinate anche ai richiedenti.

Il Governo accoglie con favore i nuovi modelli di finanziamento per le scuole universitarie professionali e le scuole universitarie
Il Governo prende posizione in merito alla revisione totale dell’ordinanza concernente la legge sulla promozione e sul coordinamento del settore universitario svizzero (O-LPSU) e dell’ordinanza sui sussidi per gli investimenti edili e le spese locative per le costruzioni universitarie (ordinanza sulle costruzioni universitarie) della Confederazione.
In qualità di ente responsabile dell’Alta scuola pedagogica dei Grigioni (ASP) e della Scuola universitaria per la tecnica e l’economia UTE Coira, il Cantone dei Grigioni è direttamente interessato dalla presente revisione totale della O-LPSU. Il Cantone è invece indirettamente interessato dal versamento di contributi per studenti grigionesi che studiano presso una scuola universitaria di un altro Cantone. Il Governo accoglie favorevolmente il fatto che i modelli di finanziamento per le scuole universitarie professionali e le scuole universitarie siano diversi, ciò che permette di tenere adeguatamente in considerazione le peculiarità del rispettivo tipo di scuola.
Per la distribuzione dei contributi, la Confederazione propone due varianti di finanziamento. Il Governo grigionese preferisce la variante 1, poiché con questa distribuzione viene dato un peso maggiore alla ricerca. Per le scuole universitarie professionali ciò aumenterebbe lo stimolo a impegnarsi maggiormente per la ricerca e il trasferimento di conoscenze e tecnologie nonché a impegnarsi in modo mirato a favore delle esigenze delle PMI locali.
Approvazione della concessione e del progetto per la centrale idroelettrica Aua da Mulegn
Il progetto della Aua da Mulegn AG (in fase di costituzione) relativo alla realizzazione di un nuovo impianto idroelettrico sul territorio del Comune di Ferrera viene approvato dal Governo con alcune condizioni e oneri. Il Governo approva inoltre la concessione di diritti d’acqua rilasciata dal Comune di Ferrera alla Aua da Mulegn AG il 3 ottobre 2013. La produzione di elettricità nel nuovo impianto idroelettrico ammonta complessivamente a 9,6 gigawattora, ciò che corrisponde a un consumo di elettricità annuo medio di circa 2000 economie domestiche. Si prevedono costi di investimento di ca. 14 milioni di franchi. All’Aua da Mulegn AG partecipano il Comune di Ferrera nella misura del 70 per cento nonché la IBC Energie Wasser Chur e la Smart Energy Consulting AG (SEC), Coira, ognuna nella misura del 15 per cento.

Stabiliti i sussidi per i trasporti pubblici
Il Governo ha stabilito i sussidi cantonali 2016 alle imprese attive nel trasporto pubblico regionale. I sussidi cantonali ammontano complessivamente a 39,2 milioni di franchi. Rispetto agli anni scorsi, questa somma è nettamente inferiore, poiché il Governo nel suo decreto non concede più sussidi agli investimenti per infrastrutture ferroviarie. Dal 1° gennaio 2016 le infrastrutture ferroviarie vengono completamente finanziate tramite il fondo per l’infrastruttura ferroviaria (FInFer) della Confederazione, al quale anche i Cantoni versano un contributo forfetario. Per l’anno in corso, tale versamento FInFer del Cantone dei Grigioni ammonta a 27,8 milioni di franchi. Anche la Confederazione stabilisce il suo sussidio alle imprese grigionesi di trasporto pubblico. I sussidi federali ammontano complessivamente a 137,8 milioni di franchi: 131,8 milioni di franchi sono previsti per il traffico delle persone e 6 milioni di franchi per il traffico delle merci.

Mutuo all’aiuto aziendale agricolo
Come avvenuto l’ultima volta nel 2014, per il 2016 il mutuo del Cantone dei Grigioni alla Cooperativa grigionese di credito agrario (CCA) viene aumentato di 400 000 franchi. La CCA può accordare ai contadini degli aiuti sotto forma di mutui a tasso zero per risolvere una situazione finanziaria difficile per la quale non hanno colpa, per sostituire mutui esistenti soggetti a interessi (conversione del debito) o per agevolare la cessazione dell’attività. Dal 2004 i mutui a titolo di aiuto per la conduzione aziendale presso la CCA sono saliti da 2,8 milioni di franchi a 5,7 milioni di franchi. Il motivo principale consiste nel programma di conversione del debito, in vigore dal 2004, che permette alle aziende agricole di riscattare debiti soggetti a interessi fino al 50 per cento del valore di reddito (perlopiù ipoteche e mutui privati).

Via libera ai lavori sulla strada dell’Engadina
Il Governo approva un progetto per il miglioramento della strada dell’Engadina. A est di S-chanf, tra Tschessa Granda e il ponte di Vallember, la strada è in cattivo stato a causa dell’elevato volume di traffico pesante. I costi complessivi di questo progetto ammontano a circa 16,4 milioni di franchi. In tre tappe, la strada verrà allargata a sette metri e verrà realizzato l’allacciamento alla discarica Bos-chetta Plauna. Inoltre verranno rinnovati o costruiti altri edifici importanti ai fini della sicurezza.

top

Non è possibile o non è facile mutare col ragionamento ciò che da molto tempo si è impresso nel carattere.

Aristotele

 
Sponsors