• 11208 Almanacco del Grigioni Italiano 2018
  • 11205 Gerry Mottis - Terra bruciata
  • 11192 Mosconi sul sofà 4
  • 11083 Tracce del passato? No! Tracce del futuro?
  • 10954 SCOUT DEL MOESANO - Si ricomincia ...
Regionale
martedì 13 settembre 2016.
Grigioni: Controlli radar in concomitanza con la ripresa delle scuole

Nell’ambito dell’azione volta a rendere il percorso casa-scuola più sicuro, la Polizia cantonale dei Grigioni ha eseguito nelle scorse settimane, in concomitanza con l’inizio delle scuole, dei controlli radar mirati.

I controlli radar, coordinati a livello di Svizzera orientale, si sono svolti in numerosi centri abitati del Cantone. In totale sono stati registrati 12‘500 veicoli, di cui il cinque per cento viaggiava a velocità superiori rispetto a quelle consentite. Per la maggior parte delle infrazioni sono state inflitte delle multe disciplinari. 40 gli automobilisti che sono stati denunciati per eccesso di velocità. A Pontresina in una zona con limite di velocità massimo di 30 km/h, un conducente è incappato nel radar con una velocità di 26 km/h superiore al consentito, mentre a Davos un altro conducente superava di 39 km/ i 30 km/h segnalati. A Campascio e Trimmis due automobilisti hanno superato il limite di 50 km/h di 32 km/h risp. 49 km/h.

Impossibile fermarsi prima di un ostacolo
Lo spazio di arresto si compone di un tempo di reazione e da uno spazio di frenata. A 50 km/h lo spazio di arresto è di 28 metri su carreggiata asciutta. Prendendo ad esempio, l’automobilista fermato a Trimmis, che viaggiava a 99 km/h, significa che il medesimo non sarebbe stato in grado di fermarsi prima di un ostacolo. Difatti egli, paragonato a un conducente che si atteneva alla velocità di 50 km/h e fermo davanti all’ostacolo, si trovava ancora nel tempo di reazione e quindi la sua velocità era ancora pari a quella registrata dal radar.

top

Pensa sempre a quanto è lungo l’inverno.

Marco Porcio Catone (il Censore)

 
Sponsors