• 11208 Almanacco del Grigioni Italiano 2018
  • 11205 Gerry Mottis - Terra bruciata
  • 11192 Mosconi sul sofà 4
  • 11083 Tracce del passato? No! Tracce del futuro?
  • 10954 SCOUT DEL MOESANO - Si ricomincia ...
Regionale
giovedì 22 settembre 2016.
Bocce – Il Campionato Svizzero giovani con i colori del Grigioni
di Antonio Cavadini

Dopo la bella prestazione nella Coppa Svizzera dell’11 settembre, Il Grigioni si è fatto di nuovo onore, questa volta a Rorschach dove si sono disputati i Campionati Svizzeri giovanili.
Tre i ragazzi partecipanti e tre medaglie conquistate. E che medaglie! Gregory Bianchi ha vinto l’oro nella categoria Under 15. Tecnicamente il ragazzo di Mesocco sta crescendo in maniera esponenziale. Ha maturato una bella sicurezza sia al tiro e all’accosto. Nei tornei giovanili ai quali ha partecipato nei due ultimi anni, ha quasi sempre sbancato la concorrenza meritandosi la selezione nella rosa della nazionale giovanile. A Rorschach ha vinto con autorevolezza e ha così potuto mettere al collo la prima medaglia d’oro in un campionato nazionale in quella che si prospetta una lunga serie. Nella stessa categoria ha superato in finale il bravissimo Elia Parolini. I due abitano nel medesimo borgo dell’alta Mesolcina, sono amici, sono compagni di scuola. Elia è stata la vera sorpresa della giornata. Ha superato in semifinale il pari età Loris Rossi, uno dei favoriti, detentore del titolo che aveva vinto a Chiasso nel 2015. Elia lo ha affrontato senza nessun timore reverenziale e ha scavato un distacco iniziale, 8 a 0, che è poi risultato incolmabile nonostante la veemente reazione del ragazzo di Gordola. Elia ha poi perso in finale anche perché la medaglia d’argento che si è assicurata lo ha reso davvero molto felice. Il ragazzo ha ampi margini di miglioramento. Perdurasse la sua passione per il gioco delle bocce lo vedremo ancora primeggiare insieme con l’amico Gregory.
Gioele Bianchi, infine, ha messo al collo un’altrettanto bella medaglia d’argento nella categoria Under 12. È stato superato solo in finale da Ryan Regazzoni. I due sono avversari di lungo corso, nonostante l’età verde. Sono già stati protagonisti di sfide bellissime. Quando scendono sulla corsia di gioco sembrano giocatori già formati e raccolgono l’ammirazione di tutti: la nostra – abbiamo la fortuna di averli ammirati già in molte occasioni – e quella degli spettatori sangallesi, stupiti dalla loro inattesa bravura (ma inattesa solamente per loro).
Lo scorso anno, a Chiasso, il titolo nazionale era stato vinto da Gioele. Stavolta Ryan Regazzoni si è tolto lo sfizio della rivincita e si è assicurato la medaglia d’oro. La sfida continuerà, questo è certo. A Rorschach la delegazione grigionese ha potuto applaudire i propri giocatori. Ed è rientrata fiera del consistente bottino di allori. Fieri tutti: i ragazzi, i genitori, i nonni e altri ancora!

Nella prima foto i tre ragazzi mesolcinesi mostrano le loro medaglie d’oro e d’argento
Nella seconda posano con tutto il gruppo grigionese che li ha seguiti nella bellissima giornata di Rorschach
top

Pensa sempre a quanto è lungo l’inverno.

Marco Porcio Catone (il Censore)

 
Sponsors