• 10279 Concerto di musica classica a Soazza
    Domenica 30 aprile 2017
  • 9113 My Charm - Moesa d’AUr
  • 8344 Fuori ... posto!
Ricordiamoli - i nostri cari
lunedì 3 ottobre 2016.
Lorenzo Navoni: oltre la luce

La provvisorietà esistenziale è una certezza che ci accompagna in ogni istante della nostra vita terrena.
Bravo alpinista, appassionato e provetto cacciatore, esperto conoscitore della zona dove è avvenuto il tragico incidente. Frequentatore delle montagne dalla primavera all’inverno. Per coloro che le montagne le guardano comodamente dal basso, o le raggiungono in filovia o le osservano dall’alto in aviogetto, o saltuariamente percorrendo comodi sentieri pedestri, difficilmente riescono a capire la passione di chi la frequenta abitualmente. Anni fa con degli amici avevamo fatto la Punta Dufour di 4634 m.s.l.m.. Personalmente mi capita che alle volte qualcuno mi chiede: ma perché vai in montagna da solo ? Risposta: se non lo capite da soli, non posso spiegarvelo. Quando si è da soli in montagna, non si fa nulla di avventato né di scriteriato, sapendo che nessuno ci può aiutare, ma una parte di rischio residuo esiste sempre. Qualcosa di imponderabile potrebbe essere stata la causa dello scivolamento fatale, ma non l’incoscienza, o l’inosservanza delle norme di sicurezza, essendo un alpinista ben preparato in grado di affrontare difficoltà tecniche ben più difficili e impegnative.
PS: tra un po’ ci ritroveremo e in silenzio ci incammineremo di nuovo assieme per sentieri sconosciuti e misteriosi.

top

Se ti sedessi su una nuvola non vedresti la linea di confine tra una nazione e l’altra, né la linea di divisione tra una fattoria e l’altra.
Peccato che tu non possa sedere su una nuvola.
(Khalil Gibran)

 
Sponsors