• 12643 Passero solitario
  • 12302 I soliti ... cani!
Varie
venerdì 7 ottobre 2016.
Acquisti nel corso di fiere e esposizioni: non esiste diritto di revoca

Con l’apertura a Lugano di Artecasa, l’ACSI – Associazione consumatrici e consumatori della Svizzera italiana – ricorda che in questo genere di manifestazioni i consumatori che acquistano un articolo o firmano un contratto non hanno diritto di ritornare sulla loro decisione. Acquisti e contratti sono definitivi.

Durante fiere e esposizioni consumatrici e consumatori si lasciano sedurre più facilmente dall’offerta abbondante o dall’abilità dei venditori e firmano con una certa leggerezza contratti per oggetti di cui non hanno veramente bisogno o per i quali non hanno valutato attentamente le conseguenze finanziarie sul loro budget. Spesso questa leggerezza deriva dalla convinzione di poter ritornare sulle proprie decisioni. Purtroppo non è così. Gli art. 40a e seguenti del Codice delle obbligazioni che prevedono un diritto di revoca entro 14 giorni non si applicano ai contratti conclusi durante fiere e esposizioni. I consumatori sono quindi impegnati in modo definitivo dalla loro firma o dal loro acquisto. L’ACSI raccomanda di non lasciarsi impressionare da eventuali sconti concessi in caso di firma immediata.

L’ACSI consiglia ai consumatori di riflettere e valutare attentamente prima di un acquisto che comporta una spesa importante e che potrebbe avere conseguenze sulla salute (prodotti non autorizzati o di dubbia provenienza).

L’Acsi ricorda che il suo servizio “infoconsumi”, aperto tutte le mattine dalle 09.00 alle 10.30, è in grado di fornire consulenze telefoniche (091 922 97 55 tasto 1) anche su questo tema.

top

Questa è la storia di quattro persone, chiamate Ognuno, Qualcuno, Ciascuno e Nessuno.
C’era un lavoro importante da fare e Ognuno era sicuro che Qualcuno lo avrebbe fatto.
Ciascuno avrebbe potuto farlo, ma Nessuno lo fece.
Finì che Ognuno incolpò Qualcuno perché Nessuno fece ciò che Ciascuno avrebbe potuto fare.

(Anonimo)

 
Sponsors