• 10976 La Bregaglia a geografia variabile
  • 10954 SCOUT DEL MOESANO - Si ricomincia ...
Regionale
martedì 11 ottobre 2016.
Braggio - Agriturismo Raisc alla ribalta
Con costanza e impegno da una piccola realtà all’AGROPREIS a Berna!

Il premio sopra menzionato viene organizzato tutti gli anni dall’assicurazione Emmental in collaborazione con l’unione contadina svizzera e diversi partner.
Il premio sta per un agricoltura innovativa. Entro giugno di ogni anno un’azienda può annunciarsi sulla pagina www.agropreis.ch con un suo progetto innovativo. Allo stesso indirizzo si possono consultare tutti i dettagli dell’AGROPREIS.

Quest’anno anche l’agriturismo RAISC parteciperà con altri 3 progetti svizzeri all’AGROPREIS 2016. La consegna del premio avverrà nel Kursaal di Berna il 3 novembre 2016.

Considerando che l’attività si svolge nel Moesano portando prestigio alla nostra regione c’è bisogno del sostegno di tutti i lettori per aiutare i nostri ad ottenere il premio :

Potete votare sul seguente link per il progetto Raisc:

Schweizer Bauer:
https://www.schweizerbauer.ch/vermi...

https://www.schweizerbauer.ch/vermi...



Ed ora un po’ di storia:

Agriturismo in un luogo appartato: un puzzle con tanti pezzi

Perché un progetto agrituristico La valle Calanca alcuni anni fa è stata definita come valle povera di potenziale e di strutture. Col nostro progetto, vogliamo combattere questa definizione e generare valore aggiunto. Crediamo ad un potenziale sviluppo turistico della Valle, ma siamo coscienti dell’importanza data da un’agricoltura forte, sana e rispettosa dell’ambiente. Dall’azienda agricola proviene una grande varietà di buoni prodotti. Agricoltura e turismo ne beneficiano entrambi! Lo si può notare nel nostro piccolo.

Vogliamo offrire al cliente possibilità attrattive dove può consumare, gustare ed acquistare prodotti locali e regionali e conoscere il nostro modo di vivere.

La nostra azienda agricola al momento non ha ulteriore possibilità di sviluppo. La grandezza attuale non ha un futuro assicurato.

Pezzo numero 1: L’Azienda agricola

Ci occupiamo di una piccola azienda agricola bio di 10.8 ha in zona di montagna 4. La maggior parte del terreno si situa su pendii ripidi. Le aree concimate danno comunque un buon rendimento. Possediamo 5 - 6 mucche da latte, 16 pecore da latte ed alleviamo, durante due periodi all’anno, 2 maiali. Ingrassiamo i nostri vitelli con il latte delle mucche. Con quello delle pecore, alleviamo gli agnelli.

Pezzo numero 2: Il caseificio

Lavoriamo il latte che non utilizziamo per gli allevamenti e produciamo nel nostro piccolo caseificio formaggi di mucca e di pecora. La formaggella, a pasta semidura, da consumarsi entro 2 mesi. Oppure, con un‘eccedenza di latte facciamo formaggio di montagna. In questo caso si tratta di forme più grandi, a lunga conservazione. Occasionalmente prepariamo anche formaggini, una gustosa e fresca specialità, tipica del Sud delle Alpi.

Pezzo numero 3: L’orto - giardino

Al centro del villaggio, attorniato dalle Case “Rüss“e “dello Zio“ e dalla sala multiuso dell’Agriturismo, ecco il nostro orto. Da alcuni anni, Agnese fa parte del progetto grigionese “orto aperto “. Lo scambio di idee, consigli, suggerimenti con le altre colleghe coltivatrici, da stimoli per il lavoro nell’orto. Ogni anno, a partire dalla primavera, Agnese può raccogliere con gioia le prime erbe aromatiche, numerose varietà di verdure, ortaggi, insalate, bacche, ed altro, particolarmente apprezzate dai frequentatori dell’Agriturismo, dove i tavoli sono ornati con fiori freschi cresciuti lì accanto.

Pezzo numero 4: Casa Molera, Casa dello Zio, Casa Stella, Casa Rüss

Possiamo offrire ai nostri ospiti 4 case di vacanza, con una disponibilità totale di 22 posti letto. Le case “dello Zio “e “Rüss “sono frutto di risanamenti di vecchie costruzioni tipiche, con ognuna 7 posti letto, mentre le case “Molera“ e “Stella“ erano precedentemente delle vecchie stalle. Tutte le case dispongono di cucina, soggiorno e servizi con doccia/WC. I nostri ospiti possono poi beneficiare, per i propri consumi, dei nostri prodotti, quali verdure, carne, formaggi, marmellate, ecc. Nel piccolo negozio di paese è inoltre possibile trovare tutto quanto serve per la quotidianità.

Pezzo numero 5: La sala multiuso

Braggio si trova a 1‘320 msm, un’altezza che al giorno d’oggi non garantisce più un sicuro e costante innevamento. Come potevamo essere attrattivi anche d’inverno ed offrire alternative ai turisti? Appurato come non sia possibile finanziare le nostre infrastrutture solo con i proventi dati dalla bella stagione, abbiamo pensato a questa struttura che può offrire soluzioni alternative date da molteplici possibilità.
- Prossimo cucinare per i nostri ospiti
- Attività all’interno in un ambiente confortevole e riscaldato
- I partecipanti a corsi, seminari, ecc, trovano alloggio nelle nostre case di vacanza;
- La sala dispone di moderne infrastrutture quali grande schermo, beamer, possibilità di proiezioni. Queste infrastrutture sono a disposizione per ditte per formazioni ma pure per manifestazioni locali o regionali;
- Un pianoforte è a disposizione per corsi di formazioni per cori come pure per concerti;
- La cucina serve pietanze preparate con prodotti della casa e/o regionali;
- Organizziamo anche le tradizionali colazioni in fattoria e altri momenti gastronomici.

Pezzo numero 6: Lavori manuali, artigianato

Quando in inverno la natura dorme e non abbiamo clienti, quando il lavoro nella stalla è terminato, quando la neve è stata spalata, a volte rimane a Luciano un po‘ di tempo per qualche produzione artigianale al suo tornio e al banco di lavoro. Lui realizza macinapepe di diverse sagome e taglie, pialla, liscia il legno ottenendone diversi oggetti. D’altro canto Agnese approfitta con piacere di questo tempo libero per sedersi di nuovo al telaio, combinare i colori e i fili per confezionare con passione oggetti come tappeti, asciugamani, coperte ecc. Daniela, invece, produce bellissime calze di lana, grembiuli da cucina ed altro. Quindi, da una parte dei „souvenir “per i nostri clienti, dall’altra un piccolo introito per noi tutti.

Chi siamo?

Agnese A Braggio dal 1981, formazione come agricoltrice alla scuola agricola Strickhof di Zurigo.
Luciano Marito di Agnese, nato e cresciuto a Braggio dove ha pure frequentato le scuole dell’obbligo. Attivo dapprima nel ramo dell‘edilizia, poi per 18 anni impiegato cantonale presso la funivia. Dal 1998 contadino a tempo pieno.
Aurelia Figlia di Agnese e Luciano, mamma di Alina Dopo un‘ apprendistato commerciale nel ramo alberghiero, ha in seguito frequentato la scuola professionale agricola, ottenendone il diploma. Attualmente collabora nell’azienda, in attesa di rilevarne l’attività.
Cleto Compagno di Aurelia, allevatore in proprio di capre e pecore a Cabbiolo. Fornitore di gustosi prodotti caprini, ci aiuta nei momenti di intenso lavoro.
Daniela Sorella di Luciano, infermiera in pensione. Abita a Braggio e si occupa principalmente della tenuta e del riordino delle case.
Raffaella Abita ad Arvigo e collabora con Daniela nella pulizia, con un impiego ad ore.


La nostra storia

1981 Agnese si stabilisce a Braggio, prende in affitto 2.5 ha. di terreno e compera 20 capre. Conosce Luciano, a quel momento dipendente cantonale.
1983 Matrimonio.
1984/1986 Nascite di Romano ed Aurelia.
1991 Inaugurazione della nuova stalla per mucche e capre.
1996 I nostri vicini ci affittano Casa Tino che a nostra volta affittiamo quale casa di vacanza. E‘ la prima offerta di soggiorno turistico.
2000 La mamma di Agnese acquista una stalla che diverrà la Casa Molera. Vi abiterà negli ultimi suoi 6 anni di vita.
2005 Decesso dello zio di Luciano e Daniela.
2006 Daniela diviene la proprietaria della Casa dello Zio che viene riattata ed offerta quale casa di vacanza in alternativa a casa Tino.
2007 I proprietari di Casa Stella che risiedono negli USA ci offrono la loro abitazione per poterla affittare. Decesso della mamma di Agnese. Anche Casa Molera verrà affittata quale residenza di vacanze.
2010 Acquisto di casa Rüss e inizio dei lavori di riattazione.
2011 In agosto, primi ospiti in casa Rüss.
Cominciano i lavori di costruzione della sala multiuso
2012 Nel mese di giugno, lo stesso viene inaugurato.
2013 Aurelia termina con la sua formazione quale contadina con attestato di capacità.
2015 Nascita di Alina

Cos’è particolare nella nostra azienda?

La particolarità è data dal fatto che per buona parte il nostro progetto è stato finanziato con mezzi propri. Solo circa il 10% degli investimenti provengono da prestiti a fondo perso. Una situazione che dalle nostre parti si verifica raramente. Non sempre questi nostri sforzi sono stati capiti da tutti. Diverse persone competenti hanno sconsigliato di investire tanti soldi e di assumere tanto rischio. Malgrado questo, siamo andati avanti. Oggi abbiamo una clientela soddisfatta che passa parola e che torna a Braggio. I contatti con loro sono arricchenti e stimolanti e ci danno fiducia per il futuro. Nel nostro caso, siamo particolarmente grati ai genitori di Agnese, i quali ci hanno messo a disposizione i mezzi necessari affinché questi nostri sogni divenissero realtà. La nostra azienda è molto piccola. La fornitura di carne, formaggio e verdura direttamente al consumatore, valorizza di più il nostro prodotto.

Desideri e visioni

Vorremmo in futuro mantenere e migliorare le nostre belle strutture. Oggi come oggi, con i nostri lavori quotidiani, raggiungeremo però presto il limite delle nostre forze. D’altro canto c’è pure qualche carenza nell’utilizzo dei moderni mezzi informatici, per una ottimale pianificazione dei lavori, per un marketing costante, ecc. Ci sforzeremo anche in questo campo, affinché anche la prossima generazione trovi stimolante questa attività. Naturalmente ci auguriamo sempre di poter lavorare… di poter lavorare tanto nel campo turistico e dell’accoglienza sempre con la consapevolezza di valutare l’agricoltura e i suoi prodotti. Forse questa Nominazione darà ulteriori stimoli per poter accogliere un’ulteriore persona all’interno del nostro team! Ci auguriamo anche che, grazie ed attraverso i Media, si possano portare a conoscenza in futuro altre innovative realtà agricole della Svizzera italiana, che possano venir segnalate per futuri riconoscimenti quali “L’Agropreis“!


Ringraziamenti

Desideriamo ringraziare gli Organizzatori e gli Sponsor di questa Manifestazione, per la loro disponibilità in questa fase preparatoria, per averci sostenuti ed incoraggiati in questa che per noi è stata ed è ancora una grande avventura e una sfida!

Ci rallegriamo in modo particolare di poter portare il nome della nostra azienda e della Valle Calanca con un messaggio positivo in tutta la Svizzera ed oltre. Ci auguriamo che la gente del nostro paese e di tutta la Valle possa trarre coraggio e voglia di ingaggiarsi per i propri progetti e portarli avanti con professionalità, costanza e accettando i rischi.

top

Non è possibile o non è facile mutare col ragionamento ciò che da molto tempo si è impresso nel carattere.

Aristotele

 
Sponsors