• 10976 La Bregaglia a geografia variabile
  • 10973 Cryptoeconomy
  • 10954 SCOUT DEL MOESANO - Si ricomincia ...
Varie
giovedì 20 ottobre 2016.
Premi delle casse malati: il Consiglio federale saluta la decisione di sgravare minorenni e giovani adulti

L’onere finanziario delle famiglie per l’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie deve essere alleggerito. Per questo vanno ridotti i premi per i giovani adulti tra i 19 e i 25 anni e aumentate le riduzioni di premio per i minorenni. Nella sua presa di posizione, il Consiglio federale accoglie favorevolmente le proposte in tal senso della Commissione della sicurezza sociale e della sanità del Consiglio nazionale.

Attualmente in Parlamento sono discusse diverse misure volte a ridurre i premi per i giovani adulti allo scopo di sgravare i genitori. L’impulso per questa discussione è partito dalle due iniziative parlamentari «Esenzione dai premi per i minorenni» (10.407) e «LAMal. Revisione delle categorie dei premi per minorenni, giovani adulti e adulti» (13.477). 
Nel suo parere, il Consiglio federale approva l’orientamento della Commissione della sicurezza sociale e della sanità (CSSS) del Consiglio nazionale che intende aumentare le riduzioni di premio per i minorenni. I Cantoni devono essere obbligati ad abbassare almeno dell’80 per cento i premi dei minorenni nelle fasce di reddito medio-basse. Attualmente la riduzione si limita al 50 per cento. Il Collegio governativo intende inoltre far leva sulla compensazione dei rischi per diminuire l’onere dei giovani adulti. Questo strumento crea un equilibrio tra gli assicuratori cui aderiscono giovani in buona salute e quindi forse anche «vantaggiosi» e gli assicuratori che contano tra i loro affiliati soprattutto anziani e malati, tendenzialmente più costosi. Oggi i giovani adulti sono fortemente svantaggiati da questo meccanismo compensativo. Attraverso questo sistema gli assicuratori-malattie oggi versano per i giovani adulti contributi talmente elevati da perdere ogni incentivo finanziario nel concedere loro sconti di premio che la stessa legge ammette per questo gruppo d’età. La Commissione propone pertanto di sgravare i giovani adulti dagli effetti della compensazione dei rischi e di fissare per loro premi più bassi.

Suggerisce anche di ridurre in modo corrispondente l’onere finanziario degli adulti tra i 26 e i 35 anni. La legge federale sull’assicurazione malattie prevede attualmente per gli adulti con più di 26 anni premi indipendenti dall’età. In tal modo questi giovani forniscono un contributo di solidarietà ai costi degli assicurati più anziani che mediamente causano costi più elevati. Il Consiglio federale respinge questa proposta perché se accettata metterebbe in discussione il principio dei premi indipendenti dall’età per gli adulti di più di 26 anni e di conseguenza la solidarietà tra gli assicurati.

top

Pazienta per un poco: le calunnie non vivono a lungo.
La verità è figlia del tempo: tra non molto essa apparirà per vendicare i tuoi torti.

Immanuel Kant

 
Sponsors