• 10976 La Bregaglia a geografia variabile
  • 10973 Cryptoeconomy
  • 10954 SCOUT DEL MOESANO - Si ricomincia ...
Lettere dei lettori
sabato 22 ottobre 2016.
I nostri figli e la loro fantasia.
di Letizia Galli

Ogni bambino ha una fantasia che nemmeno potete immaginare ed è proprio durante il gioco che impareranno a gestire una piccola parte della loro vita. La parte del gioco è solo del bambino, nessuno può dirgli come o cosa deve fare. Ogni bambino ha la sua fantasia e con essa giocherà. Sono sufficienti piccole cose: pezzi di legno, sedie, coperte. Non hanno bisogno di chissà quali giocattoli.
All’isola delle Coccinelle i bambini hanno costruito castelli con le sedie coprendoli con delle copertine. Hanno messo in fila gli sgabellini e fatto finta che fosse un treno in partenza. Poi chiedevano ai passeggeri il biglietto e gli dicevano quando era il momento di scendere o salire. Con un semplice foulard in testa hanno fatto finta di essere dei pirati mentre saltavano e combattevano sui materassi con i cuscini. La casetta dell’amore è stata speciale. Una bimba non aveva oggetti in mano ma faceva tutto con la sua fantasia: Fingeva di avere una bimba in braccio, la cullava, la cambiava al fasciatoio e le dava da mangiare. Tutto questo per lei era la casetta dell’amore. Questi sono i momenti che ti fanno capire che dal bambino si può imparare, non solo insegnare. Loro copiano tutto quello che facciamo noi. Infatti all’inizio avevo un bimbo solo e poi è arrivato un bambino di un anno più piccolo. Quello grande copiava quello che faceva il piccolo. Vi si arriccerà il naso pensarlo ma di solito è il contrario: il piccolo segue il grande. Ognuno ha il suo approccio, ognuno cresce a modo suo. Sono fasi della vita. Si vede che in quel momento aveva bisogno di comportarsi come il piccolo. La loro fantasia è immensa e i loro occhi, le loro orecchie sono molto sensibili. Bisogna infatti fare attenzione a cosa si dice o cosa si fa perché possiamo ritrovarci ad essere imitati dai nostri bimbi anche in cose strane. Per cose strane e bizzarre ma di normale routine intendo i baci tra genitori e poi copiati dai bambini. Per i bambini è sicuramente una bella cosa vedere l’amore e l’affetto che c’è tra i genitori. Ma è ancora più bello vederlo tra due bambini perché loro non sanno perché lo stanno facendo. Fanno le cose con spontaneità, con un amore immenso e non lo fanno con tutti. Hanno anche loro le proprie preferenze. Impariamo dall’inventiva del bambino, impariamo ad essere sempre noi stessi e fare le cose non per un motivo in particolare ma perché ci va di farle.

top

Pazienta per un poco: le calunnie non vivono a lungo.
La verità è figlia del tempo: tra non molto essa apparirà per vendicare i tuoi torti.

Immanuel Kant

 
Sponsors