• 11647 “Terra bruciata”
  • 11588 Segnaletica…non ancora a posto (quindi “Fuori….posto”??)
  • 10954 SCOUT DEL MOESANO - Si ricomincia ...
Comunicati
mercoledì 9 novembre 2016.
Parc Adula sostiene i contadini nelle discussioni sulla prevenzione dei danni causati dai grandi predatori.

In risposta ai recenti articoli apparsi sulla stampa in merito alla presunta invasione di grandi predatori nel territorio del futuro parco nazionale, Parc Adula intende chiarire che già oggi la gestione dei grandi predatori è regolata a livello nazionale per tutta la Svizzera. Anche nel futuro parco nazionale la gestione di lupi e orsi spetterà alle autorità competenti.
In questo senso, con Parc Adula non cambierà assolutamente nulla rispetto ad oggi.
Per contro Parc Adula intende continuare le discussioni sulla prevenzione dei danni causati dai grandi predatori, sostenendo i contadini nella ricerca di soluzioni concrete e condivise.
Parc Adula si rammarica per le strumentali manipolazioni apparse nei media in questi giorni e ricorda che, qualora il 27 novembre il progetto di parco nazionale dovesse essere accettato in votazione popolare, difficilmente lupi e orsi di tutta Europa leggeranno la notizia sui giornali e si affretteranno a traslocare nel territorio del parco.

top

Non arrivavano in molti fino a trent’anni. | La vecchiaia era un privilegio di alberi e pietre. | L’infanzia durava quanto quella dei cuccioli di lupo. | Bisognava sbrigarsi, fare in tempo a vivere | prima che tramontasse il sole, | prima che cadesse la neve.

WISLAWA SZYMBORSKA

 
Sponsors