• 10976 La Bregaglia a geografia variabile
  • 10954 SCOUT DEL MOESANO - Si ricomincia ...
Regionale
domenica 13 novembre 2016.
Lostallo: “status quo” o quasi nelle elezioni municipali 2017-2020
di Lino Succetti

Esito quasi scontato, ma con una certa sorpresa, nelle elezioni per il Municipio di Lostallo per il prossimo triennio, con una partecipazione del 63 per cento, pari a 339 votanti dei 536 iscritti in catalogo. Ha vinto quasi lo “status quo” del Municipio attuale con Nicola Giudicetti (225 voti), Andrea Peduzzi (197 voti), Ygor Capelli(179 voti), con il nuovo entrante Roberto Lia (165 voti), tutti presenti su una lista completa d’alleanza politica liberal – pipidina a livello comunale, proposta da tre esponenti di spicco di area liberale, mossa abbastanza ben confluita sulle schede elettorali della maggioranza degli elettori, a parte la non rielezione di Ivan Franciolli (123 voti), battuto sul filo di lana dall’altro municipale in carica , Fausto Bugada (127 voti), in corsa da solo e nuovamente vincitore, questa volta senza se e ma, come capitato per le precedenti due legislature. (La prima nel 2011 quando, dopo un ricorso al Tribunale cantonale, che, come noto, aveva annullato una delle schede con i nomi dei cinque municipali allora in carica, risultata essere una fotocopia, si dovette passare al riconteggio dei voti, che confermò la parità delle preferenze ottenute da due contendenti rendendo necessario il ricorso alla sorte. La seconda nel 2013, eletto tacitamente perché unico candidato proposto in lista al primo turno, seguito poi dalla candidatura degli altri quattro “colleghi municipali” in seconda).

Va pure ricordato che l’attuale e visto anche il risultato il futuro sindaco Nicola Giudicetti è da una trentina d’anni ininterrottamente in Municipio, eletto per la prima volta nel 1987 alla carica di municipale.

Non sono invece riusciti a conquistare la poltrona municipale sia come detto Ivan Franciolli e lo sfidante Gianfranco Briccola (111 voti), unico esponente pipidino rimasto a correre da solo e neanche Luciano Tondelli (59 voti), l’unico candidato, a dir il vero ancora poco conosciuto e residente a Sorte, frazione che da diverse legislature purtroppo non ha più un rappresentante nella “stanza dei bottoni” in casa comunale, malgrado Sorte sia sede di importanti infrastrutture comunali e regionali, quali la stazione della depurazione acque dell’Alta Mesolcina (DAAM) e abbia dovuto sopportare e in parte sopporta ancora almeno fino al 2021 (se la promessa di chiusura non farà la fine di quella del 2013 e del demetalizzatore) i disagi causati dalla Discarica delle scorie e delle ceneri lavate provenienti dall’inceneritore dei rifiuti di Giubiasco, da anni miniera d’incassi per Corporazione dei Comuni del Moesano per la raccolta e l’eliminazione dei rifiuti (CRER), con cospicue ricadute finanziarie sia per Lostallo che per tutti i Comuni della Valle. Sperando poi che anche l’ancora selvaggia e suggestiva zona sotto il ponte sulla Moesa a Sorte non venga prossimamente sfregiata (per poche migliaia di franchi all’anno e un incerto futuro) dal ventilato impianto idroelettrico sulla Moesa progettato dall’operatore energetico Axpo tra Lostallo e Cama.

Li.

top

Non è possibile o non è facile mutare col ragionamento ciò che da molto tempo si è impresso nel carattere.

Aristotele

 
Sponsors