• 10976 La Bregaglia a geografia variabile
  • 10954 SCOUT DEL MOESANO - Si ricomincia ...
Politica
lunedì 21 novembre 2016.
Rinnovamenti in vista per il Partito Comunista

Si terrà il prossimo week-end a Lugano il 23° Congresso del Partito Comunista (già Partito del Lavoro). Per la prima volta il Congresso comunista si dividerà su due sessioni: una parte pubblica alla presenza anche di ospiti dall’estero e un’assemblea organizzativa dei delegati. Sarà l’occasione per tirare un bilancio degli ultimi tre anni di attività (l’ultimo Congresso del PC si è infatti svolto nel 2013 a Bellinzona) e per progettare l’azione futura.

Il Comitato del Partito aumenterà a 20 i suoi componenti, con un’età media inferiore ai 30 anni e fra cui alcuni volti nuovi. L’obiettivo è continuare ad aprirsi ad altre sensibilità, in primis quella dei piccoli imprenditori e degli agricoltori, nonché di razionalizzare le forze su alcuni assi di lavoro, fra cui quello dei giovani e della cooperazione internazionale. La prima sessione del Congresso discuterà inoltre una risoluzione in cui si propone di ribadire la critica all’Unione Europea, gli sforzi per un’apertura del Ticino e della Svizzera ai paesi emergenti nell’ottica del multipolarismo e una critica alla semplicistica ideologia "no border" sul tema delle migrazioni.

Lo scorso anno la Direzione del Partito Comunista aveva affiancato a Massimiliano Ay, segretario politico dal giugno 2009 ed eletto in Granconsiglio nell’aprile 2015, un vice-segretario nella persona del consigliere comunale di Giubiasco Alessandro Lucchini. Ay scioglierà le proprie riserve su una ricandidatura alla segreteria del Partito nei prossimi giorni di fronte alla Direzione, dopodiché l’ultima parola spetterà al Congresso.

Partito Comunista
www.partitocomunista.ch

top

“Dominio d’uno buono si dice Regno e Monarchia; d’uno malo si dice Tirannia; di più buoni si dice Aristocrazia; di più mali Oligarchia; di tutti buoni Polizia; di tutti mali Democrazia.”

TOMMASO CAMPANELLA

 
Sponsors