• 10976 La Bregaglia a geografia variabile
  • 10954 SCOUT DEL MOESANO - Si ricomincia ...
Regionale
giovedì 24 novembre 2016.
Lostallo: di nuovo in Assemblea tra business dei rifiuti e impatto ambientale
di Lino Succetti

Importante Assemblea comunale, lunedì 28 novembre 2016 a Lostallo, inerente la discarica CRER delle scorie e delle ceneri lavate provenienti dall’Inceneritore dei rifiuti di Giubiasco.

Per la fine del 2021 l’attuale deposito della Quinta Tappa a Sorte sarà pieno per un totale di 225’000 - 255’000 tonnellate, come da prolungamento della convenzione stipulata tra la CRER e il comune di Lostallo e approvata in modo assai risicato dall’Assemblea comunale del 29 agosto 2011 (37 voti favorevoli, 31 contrari e 8 astensioni). Ora si prospetta però una nuova votazione per l’ampliamento dell’attuale Quinta Tappa con riempimenti aggiuntivi di non poco conto e durata, probabilmente fino al 2026 e chiusura nel 2027 con un progetto (sistemazione finale / impermeabilizzazione superficiale / ricoltivazione) secondo le proposte dello Studio germanico Finsterwalder Umwelttechnik.

Con questa ulteriore prospettiva di prolungamento dei depositi di scorie e ceneri sono di nuovo in gioco la protezione dell’ambiente, in special modo per la vicina frazione di Sorte quando i depositi aumenteranno in altezza, e molti soldi per la CRER e di riflesso per il Comune di Lostallo e l’intera Regione Mesolcina e Calanca.

Rivolgo perciò a tutti l’invito a essere presenti lunedì sera in Assemblea per analizzare in modo critico quanto propone il Municipio, fortemente sollecitato per il prolungamento del deposito delle “preziose” scorie e ceneri dalla CRER.

Molto probabilmente lunedì vincerà nuovamente la pura questione finanziaria per Comune e Regione. Dal mio punto di vista è però molto importante una partecipazione attiva per impostare il nostro futuro. Perché Lostallo e in questo caso principalmente Sorte ci stanno a cuore. Diamo almeno un chiaro segnale per il Municipio e CRER.

Breve storia di più di 40 anni della discarica CRER a Sorte:



Ricordiamo che la discarica CRER a Sorte è in funzione per l’intero Moesano dal lontano 1975 ed è già stata ampliata in 5 fasi. Ha dapprima liberato i vari Comuni dalle loro discariche “ratere”, quale discarica purtroppo priva di qualsiasi impermeabilizzazione, per ben una ventina d’anni. Poi sono arrivate le successive tappe come discarica reattore impermealizzata, fino all’attuale Quinta Tappa, oltre al deposito supplementare di materiali inerti.




Il cambiamento epocale nello sfruttamento della discarica risale però nel 2009, quando con un modo di procedere “poco trasparente e dei fatti compiuti”, all’insaputa della la popolazione toccata dal problema discarica, è incominciato il business plurimilionario dell’ampliamento delle varie Tappe, con un accordo Grigioni-Ticino per portare in discarica le scorie (da demetallizzare) e le ceneri lavate provenienti dall’Inceneritore rifiuti di Giubiasco. Un accordo di grande interesse finanziario sia per la CRER che per l’ACR (Azienda cantonale rifiuti ticinese) stessa, impossibilitata a sfruttare, a causa delle forti opposizioni, la prevista discarica della Valle della Motta o costretta a maggiorare le spese di deposito con un eventuale trasporto oltre San Gottardo. Questi accordi furono pure regolarizzati tra la CRER e il Comune di Lostallo, dapprima per pochi soldi di risarcimento per tonnellata di scorie e ceneri depositate e poi maggiorati di pochi franchi per ottenere l’attuale Quinta Tappa. Lino Succetti Lostallo-Sorte

Ulteriori e dettagliate informazioni e foto (deposito di scorie e ceneri lavate dal 2009 ad oggi), le trovate sul sito web: http://discaricarifiutisorte.jimdo.com

Prospetto assemblea nell’allegato:

PDF - 7.1 Mb
top

Non è possibile o non è facile mutare col ragionamento ciò che da molto tempo si è impresso nel carattere.

Aristotele

 
Sponsors