• 10976 La Bregaglia a geografia variabile
  • 10973 Cryptoeconomy
  • 10954 SCOUT DEL MOESANO - Si ricomincia ...
Regionale
martedì 29 novembre 2016.
Lostallo: discarica CRER di scorie e ceneri fino al 2021 o al 2027?
Se ne riparlerà in Assemblea dopo le trattative del Municipio

Assemblea comunale ben frequentata lunedì 28 novembre a Lostallo. Come previsto, dopo brevi discussioni sui primi argomenti all’ordine del giorno (preventivo 2017 del Comune, quello dell’Azienda elettrica e la revisione parziale degli statuti sia dell’Azienda elettrica che della Corporazione scolastica del Moesano), si è passati al tema forte della serata: i depositi di ceneri e scorie provenienti dall’Inceneritore di Giubiasco nella discarica CRER di Lostallo - Sorte.

Non si è però giunti a quanto si poteva dedurre da una prima lettura dell’ordine del giorno presentato in modo poco chiaro: “Autorizzazione al Municipio a entrare in trattative con la CRER per l’eventuale rinnovo della convenzione concernente indennizzi tappa V Tec Bianch Lostallo-Sorte decisa dall’Assemblea il 29.08.2011” perché lo stesso è stato in parte contestato contenendo in modo errato un riferimento all’ampliamento della Quinta Tappa, già decisa con voto assai risicato dall’Assemblea comunale del 29 agosto 2011 e destinata ad essere chiusa, per un totale di 225’000 - 255’000 tonnellate di depositi per la fine del 2021.

Per questo motivo l’Assemblea non ha potuto per ora decidere il ventilato ampliamento della discarica oltre il 2021, come sarebbe intenzione della CRER approfittando di un ampliamento “a panettone” in relazione ad un possibile adattamento del progetto (sistemazione finale / impermeabilizzazione superficiale / ricoltivazione) secondo le proposte dello Studio germanico Finsterwalder Umwelttechnik.

Si tratterebbe infatti di un’eventuale nuova proroga dei depositi, assai interessanti finanziariamente per la CRER e di riflesso per il Comune di Lostallo l’intera Regione Mesolcina e Calanca e l’Azienda Cantonale rifiuti del canton Ticino (ACR) stessa, impossibilitata a sfruttare a causa delle forti opposizioni la prevista discarica della Valle della Motta o costretta a maggiorare le spese di deposito con un eventuale trasporto oltre Gottardo.

L’ampliamento o meno della discarica fino al 2026/27 dovrà quindi essere riportato in Assemblea, se andranno in porto le trattative da parte del Municipio, indicate in modo chiaro dalla quasi unanimità dalla cinquantina di cittadini presenti, per un adeguamento degli indennizzi spettanti al Comune di Lostallo, che mette la discarica Tec Bianch, in funzione dal lontano 1975 come discarica rifiuti non impermealizzata e dal 2009 quale discarica reattore, importi che dovranno essere approvati o meno dai delegati comunali della CRER in Assemblea il prossimo 12 dicembre.

Sempre in ambito CRER, l’Assemblea di Lostallo ha pure proceduto alla nomina del successore del delegato comunale e attuale Presidente della CRER stessa, avvocato Mirco Rosa, che lascia l’incarico con la fine dell’anno dopo la recente nomina quale Presidente del neocostituito Tribunale regionale Moesa (in precedenza Tribunale distrettuale) a partire dal prossimo primo gennaio. La scelta è stata fatta tra il candidato proposto dal Municipio, il neo municipale Roberto Lia e Lino Succetti, quest’ultimo scelto dall’Assemblea a larga maggioranza quale nuovo delegato CRER per Lostallo.

Li.

top

Pazienta per un poco: le calunnie non vivono a lungo.
La verità è figlia del tempo: tra non molto essa apparirà per vendicare i tuoi torti.

Immanuel Kant

 
Sponsors