• 11208 Almanacco del Grigioni Italiano 2018
  • 11205 Gerry Mottis - Terra bruciata
  • 11192 Mosconi sul sofà 4
  • 11083 Tracce del passato? No! Tracce del futuro?
  • 10954 SCOUT DEL MOESANO - Si ricomincia ...
Regionale
lunedì 5 dicembre 2016.
Telethon: una mobilitazione senza pari

Ancora una volta la Svizzera Italiana ha risposto presente all’appello delle persone colpite da malattie genetiche rare e delle loro famiglie. Il 2 e 3 dicembre,, oltre ottanta eventi sono stati organizzati in ogni angolo della regione per raccogliere fondi per la lotta alle malattie genetiche rare. A livello Svizzero l’importo stimato alla fine dell’azione 2016 ammonta a 2’349’875.- franchi. Come ogni anno questo importo è ancora approssimativo, in quanto ancora molte azioni sono in corso. Il risultato effettivo potrà essere comunicato solo alla chiusura dei conti il 30 giugno 2017.
La Fondazione Telethon Azione Svizzera è orgogliosa di questo importante risultato, leggermente superiore al quello della passata edizione. Un risultato reso possibile dalla mobilitazione senza pari di una moltitudine indescrivibile di volontari.
Quando si parla di Telethon scatta improvvisamente una scintilla che va dritta al cuore. È la scintilla della solidarietà, della voglia di aiutare, di fare qualcosa, di contribuire in un modo o nell’altro a sostenere chi si impegna a favore delle persone colpite dalle malattie genetiche rare. Un aiuto - e questo rende il gesto ancora più nobile - disinteressato, di chi non chiede niente in cambio: solo il piacere di esserci. La Svizzera italiana, da quando Telethon ha fatto la sua apparizione 26 anni fa, è una regione della Svizzera (e forse dell’Europa) che si è sempre distinta per l’enorme slancio di solidarietà in proporzione alla sua popolazione. Il motivo? La tentazione è quella di parlare di magia: sì, perché questa scintilla di cui dicevamo sopra, si espande alla velocità della luce e tocca chiunque, senza alcuna distinzione di età, sesso e ceto sociale. Ognuno, a suo modo e secondo le sue possibilità, dà il suo contributo: il comitato di Telethon, e con lui il suo Presidente Michele Bertini, non si stancherà mai di esprimere la sua gratitudine. In questo contesto, determinante è il ruolo dei volontari. Anche in questo caso si è tentati di parlare di magia: al momento opportuno scatta l’irrefrenabile desiderio di esserci, di partecipare. Ecco allora una folta schiera che si mobilita con grande entusiasmo: professionisti, pompieri, impiegati, operai, casalinghe, studenti, in centinaia si uniscono, sempre con il sorriso sulle labbra, per dar vita a un movimento unico nel suo genere: bancarelle di prodotti di ogni sorta e animazioni di vario genere. Con un solo scopo: sostenere Telethon e ciò che significa questa parola. Una parola che è entrata nel profondo del cuore e che ogni anno stimola l’impeto e il desiderio di esprimere concretamente la propria solidarietà. Noi sosteniamo Telethon, e tu? #ancheiotelethon

top

Pensa sempre a quanto è lungo l’inverno.

Marco Porcio Catone (il Censore)

 
Sponsors