• 10976 La Bregaglia a geografia variabile
  • 10954 SCOUT DEL MOESANO - Si ricomincia ...
Cultura
sabato 17 dicembre 2016.
Pro Grigioni Italiano – Premio ai difensori dell’italiano
Il Cubetto Pgi 2016 a Remo Tosio

Ogni anno la Pro Grigioni Italiano assegna il Cubetto Pgi, un premio ai difensori e ai promotori dell’italiano per onorare il coraggio civile di chi difende nel quotidiano l’uso della nostra lingua, con gesti concreti, piccoli o grandi che siano. Il premio rappresenta un riconoscimento ai cittadini che hanno segnalato mancanze nell’uso dell’italiano e contribuito così a rafforzare l’identità plurilingue dei Grigioni e della Svizzera. In linea di principio il premio non si rivolge agli «addetti ai lavori» della ricerca, della comunicazione o della politica, ma a semplici cittadini che si sono resi coscienti della responsabilità personale e collettiva insita nell’appartenenza a una minoranza linguistica e che con le loro azioni danno un contributo alla costruzione della dignità e dell’identità grigionitaliana e, più ampiamente, svizzeroitaliana. Il vincitore è scelto dal Consiglio direttivo della Pro Grigioni Italiano sulla base delle segnalazioni ricevute da parte delle proprie Sezioni e da parte di tutti gli interessati.
Il Cubetto Pgi 2016 viene assegnato a Remo Tosio per il suo impegno decennale in favore dell’informazione nel Grigionitaliano e sul Grigionitaliano. Oltre alla sua decennale professione di redattore per il settimanale «Il Grigione Italiano», da vent’anni esatti Remo Tosio riveste a titolo di volontariato la funzione di caporedattore dell’«Almanacco del Grigioni Italiano», la pubblicazione che la Pgi pubblica dalla sua fondazione, e cioè dal lontano 1918.
In tutti questi anni non è sicuramente sfuggito ai numerosi lettori dell’«Almanacco» la dedizione con la quale Remo Tosio ha svolto e tuttora svolge questa funzione. Presso la Sede centrale della Pgi è divenuta quasi proverbiale la tenacia con cui Remo difende gli interessi dell’«Almanacco», quando si tratta per esempio del numero di pagine o delle immagini a colori da pubblicare. Anche grazie a questa sua tenacia si deve il fatto che da alcuni anni a questa parte il Sodalizio invia l’«Almanacco» a tutti i fuochi del Grigionitaliano, oltre che a un buon numero di abbonati nel resto del Cantone e in tutta la Svizzera, raggiungendo una tiratura di più di 7’000 copie.
A distanza di ormai cent’anni, anche grazie alla dedizione del suo caporedattore e dei suoi colleghi, l’«Almanacco» si conferma quale più potente mezzo a disposizione del Sodalizio per promuovere la coesione del Grigionitaliano. Per sottolineare questo suo importante ruolo e come segno di riconoscenza nei confronti dei volontari che in tutti questi anni si sono succeduti alla redazione, da oggi è disponibile sul sito della Pgi un vero e proprio motore di ricerca (www.pgi.ch/repertorio-almanacco) che contiene circa 16’000 voci con i titoli di articoli, riproduzioni grafiche e autori di quasi cento anni di vita del Grigionitaliano visti attraverso le pagine dell’«Almanacco».
Come minoranza più piccola il Grigionitaliano più di altri necessita di unità al suo interno e di farsi sentire verso l’esterno. La Pro Grigioni Italiano è grata a Remo Tosio per l’impegno civile dimostrato a questo scopo in tutti questi anni, che è frutto dell’attaccamento alla nostra identità linguistica e culturale. Per questo motivo la Pro Grigioni Italiano conferisce a Remo Tosio il Cubetto Pgi 2016.

top

Non è possibile o non è facile mutare col ragionamento ciò che da molto tempo si è impresso nel carattere.

Aristotele

 
Sponsors