• 11208 Almanacco del Grigioni Italiano 2018
  • 11205 Gerry Mottis - Terra bruciata
  • 11192 Mosconi sul sofà 4
  • 11083 Tracce del passato? No! Tracce del futuro?
  • 10954 SCOUT DEL MOESANO - Si ricomincia ...
Comunicati
domenica 18 dicembre 2016.
Nuovo capo del Controllo delle finanze dei Grigioni

Il Governo grigionese ha nominato Thomas Schmid nuovo capo del Controllo cantonale delle finanze. Egli assumerà questa funzione il 1° luglio 2017.

Il Governo ha nominato Thomas Schmid, 51 anni, da Klosters-Serneus, economista aziendale SUP ed esperto contabile diplomato, nuovo capo del Controllo delle finanze del Cantone dei Grigioni. La nomina è avvenuta in base alla proposta formulata dall’organo paritetico, composto da due rappresentanti ciascuno del Governo e della Commissione della gestione (CdG) del Gran Consiglio.

Thomas Schmid giunge all’Amministrazione cantonale dall’economia privata. Per quasi 25 anni è stato attivo presso una delle grandi società di revisione e consulenza, dal 2001 in qualità di partner. Thomas Schmid ha lavorato quale esperto contabile e consulente con soggiorni in diverse sedi in tutto il mondo. Egli dispone di solide conoscenze nella presentazione dei conti e nella consulenza nonché di un’esperienza dirigenziale pluriennale; dispone inoltre dell’abilitazione quale perito revisore rilasciata dall’Autorità federale di sorveglianza dei revisori. Attualmente risiede a Lachen e a Conters im Prättigau. Thomas Schmid succede a Hansjürg Bollhalder, il quale a fine giugno 2017 andrà in pensione anticipata dopo aver svolto per 13 anni la funzione di capoufficio.

Il Controllo delle finanze è l’organo supremo di vigilanza finanziaria del Cantone dei Grigioni. Esso funge da ufficio di revisione interno ed esterno del Cantone e dell’Amministrazione cantonale. Il Controllo delle finanze coadiuva la CdG del Gran Consiglio nel suo compito costituzionale di vigilanza finanziaria e il Governo nel suo compito di vigilanza finanziaria sull’intera Amministrazione. Tra i compiti principali rientrano l’esame del conto annuale cantonale e della gestione finanziaria dei servizi cantonali. Esercita inoltre la vigilanza finanziaria sull’amministrazione dei tribunali e delle autorità di conciliazione nonché sugli istituti autonomi di diritto pubblico. Il Controllo delle finanze presenta rapporto a destinazione dei servizi verificati, dei Dipartimenti e della CdG in merito agli esiti delle verifiche.

Il Controllo delle finanze è indipendente e autonomo nell’esercizio delle sue funzioni specifiche. Dal punto di vista amministrativo è subordinato al Dipartimento delle finanze e dei comuni.

top

Pensa sempre a quanto è lungo l’inverno.

Marco Porcio Catone (il Censore)

 
Sponsors